lunedì 13 gennaio 2014

Come Investire I Risparmi

I titoli che in questo momento rendono di più si trovano in Africa, e sono di Nigeria e Kenya con un rendimento rispettivamente del 13,5 e 12,2%. Al terzo posto si trova invece un Paese che sta vivendo un momento decisamente negativo. Si tratta del Brasile, la cui banca centrale solo qualche giorno fa ha deciso di innalzare i tassi al 9% con l’obiettivo di contrastare l’€™inflazione, sempre in maggior ascesa. I decennali americani hanno un rendimento del 12,1%. Se guardiamo la situazione economica attuale si può ben capire che siamo ancora lontani da un stabilità economica. A questo si aggiunge la situazione della Grecia e del debito americano.

In realtà oltre ai rendimenti queste obbligazioni presentano insidie evidenti. La principale è di natura valutaria, infatti la stragrande maggioranza delle valute collegate a questi Stati come real, ruphia, lire turche, stanno vivendo una fase di forte svalutazione che finisce per ridimensionare fortemente i rendimenti, portandoli molto spesso anche in negativo (come potrebbe avvenire quest’€™anno). Poco entusiasmante al confronto il rendimento del decennale italiano , che con uno spread vicino a 250 unti base offrono un rendimenti di circa il 4,4%. Valute a parte , altro elemento da prendere in considerazione è il rating , che misura il merito creditizio del Paese di riferimento.

Le situazione finanziaria che stiamo attraversando, spinge molti investitori a scegliere i cosiddetti beni rifugio Non bisogna confondere i beni rifugio con gli investimenti sicuri I beni rifugio seguono le leggi dal mercato, per cui i prezzi salgono e scendono in relazione alla domanda e all’offerta. La prima cosa che ci viene in mente, quando si parla di questo tipo di investimento, viene in mente l’ oro Proprio l’oro negli ultimi anni ha raggiunto livelli mai visto. Proprio la crisi finanziaria europea , il timore del crollo dell’euro e anche fattori tipo geo-politico, hanno fatto aumentare notevolmente la richiesta dell’oro

La quotazione massima del prezzo dell’oro è stata raggiunta a fine 2011 con un prezzo superiore a 1900 dollari l’oncia. Ora il prezzo dell’oro è di 1645 dollari l’oncia e molti si chiedono se è ancora il momento giusto per investire nell’oro Poche volte è capitato che qualcuno abbia perso denaro tramite gli immobili. Quasi tutti infatti riescono ad ottenere ottimi ritorni attraverso tale tipo di investimenti; invece succede soventemente che chi investe nelle azioni e nel mercato del forex, ecc. subisca perdite rovinose. Quindi, con tutti i benefici che hanno gli investimenti immobiliari, perchè non tutti investono i propri risparmi in questo modo?

Per riprendere l’argomento sugli beni rifugio di investimento , si può parlare dell’ investimento nel mattone Questa forma di investimento è stato fino ad oggi quello preferito dagli italiani. Oggi però il trend di crescita registrato negli ultimi anni si è interrotto. Le ultime previsioni parlano di un rischio crollo, fino al 20%, dei valori a breve (entro fine 2012). Inoltre, l’imposizione di una maggiore tassazione potrebbe comportare un abbassamento dei prezzi anche nel medio lungo termine. Per concludere riteniamo sia una buona scelta investire oggi sui beni rifugio ma in modo accurato e con un portafoglio ben diversificato

Il mattone è qualcosa di tangibile che ti permette in generale di dormire sonni tranquilli. I tuoi risparmi non vengono in questo modo utilizzati in modi non controllabili come il mercato azionario che può subire forti oscillazioni. Investire negli immobili non è come andare ad acquistare dei pantaloni ai grandi magazzini e necessita di un po’ di conoscenza. Non c’è in realtà nulla di difficoltoso da capire al riguardo ma questo è molte volte sufficente per non far uscire le persone dalla loro indolenza e iniziare ad agire. Soprattutto se non si ha una strategia di uscita nel caso i mercati il titolo non vadano nella direzione sperata.

Paura di agire! Non è facile fare qualcosa che non hai mai fatto ma se non cominci non potrai in nessun caso godere dei frutti e migliorare la tua vita e quella dei tuoi cari. Considerando, per quanto detto, questo outlook negativo del mercato immobiliare nei prossimi anni non ci resta che pensare ad altre tipologie di investimento, quale ad esempio il vecchio e caro Buono del tesoro Pluriennale (Btp). Un modo sempre valido di far fruttare il capitale è l’investimento immobiliare; il mattone rimane una garanzia di rendimento ma non è indicata per chi ha un capitale ridotto e con cui l’acquisto di un immobile rimane inavvicinabile.

Non vogliamo far entrare nel panico la gente, ma vogliamo divulgare informazioni importanti per un potenziale investitore che ha un risparmio da collocare sul mercato al fine di salvaguardarlo per lo meno in termini reali ( l’inflazione logora il potere d’acquisto dei nostri soldi! ). BTP-01ST22 5,50% Concludiamo con un titolo di stato oggetto di calcolo spread, il Btp 2022 (10 anni) che ci offre una cedola semestrale del 4,81% e viene scambiato a 96,33 (dunque ulteriore rendimento alla scadenza!). Il nostro capitale di 100.000 euro in 10 anni si apprezzerebbe del 48%. Per chi non vuole investire oltre 10 anni

Nessun commento:

Posta un commento