lunedì 16 dicembre 2013

HelpLavoro.it

Le norme sul collocamento ordinario sono state profondamente innovate negli ultimi anni. In particolare, sono state conferite alle Regioni e alle Province le funzioni e i compiti relativi al collocamento e alle politiche attive del lavoro. Sono state semplificate le procedure di collocamento e introdotte misure per agevolare l’inserimento nel mercato del lavoro. È stato infine consentito l’ingresso dei privati nell’attività di mediazione tra domanda e offerta di lavoro. In risposta alle attuali esigenze del mondo del lavoro, ormai da alcuni anni è avvenuta la trasformazione degli ex Uffici di Collocamento negli attuali Centri per l’Impiego.

I Centri per l’Impiego della Provincia di Roma mettono a disposizione degli utenti un servizio di orientamento che fornisce risposte personalizzate sulla base delle esigenze dei singoli cittadini, anche attraverso la stipula di un Patto di Servizio e la definizione di un Piano di Azione Individuale. Tra i benefici cui l’iscrizione ai CPI dà accesso, c'è la possibilità di assunzioni agevolate per chi ha un’anzianità di iscrizione al CPI di 24 mesi, la possibilità di partecipare a bandi pubblici promossi dal CPI, di frequentare corsi di formazione professionale gratuiti, di richiedere l’indennità di disoccupazione, di ottenere specifiche esenzioni.

A tutti coloro che ne fanno richiesta, il CPI fornisce il Certificato di disoccupazione, dove si attesta lo stato di disoccupazione, utile per ottenere esenzioni e per registrare l’anzianità di iscrizione al CPI stesso. Gli utenti in cerca di occupazione possono consultare le offerte di lavoro promosse dai Centri per l’Impiego. Per la preselezione presso aziende private è necessario presentare personalmente la proprio candidatura, attraverso un apposito modulo reperibile anche presso i CPI. Le persone occupate e non iscritte presso i CPI di Roma provincia possono partecipare ugualmente alle preselezioni, ma le loro candidature rimarranno in coda rispetto agli utenti disoccupati e agli iscritti nei CPI.



L’inserimento nella Pubblica Amministrazione attraverso i CPI è riservata ai cittadini italiani e comunitari iscritti presso il CPI che ha emesso il bando, in possesso del titolo di studio richiesto ed eventualmente di una qualifica, che abbiano assolto all’obbligo di istruzione. I cittadini extracomunitari non possono partecipare alle selezioni, tranne per i casi di permesso di soggiorno come rifugiato politico per protezione sussidiaria. Per iscriversi al collocamento obbligatorio è necessario essere disoccupati (tranne che per le vittime del terrorismo) e non aver raggiunto l’età pensionabile. Si tratta di offerte di lavoro presso aziende private, che comprendono anche le richieste di personale diversamente abile ai sensi della L. 68/99.

I cittadini interessati ad un'offerta lavorativa, qualora in possesso dei requisiti, possono candidarsi presentandosi personalmente presso il Centro per l'Impiego di iscrizione e producendo il modulo di candidatura debitamente compilato. La Provincia di Roma sta sperimentando inoltre procedure di candidatura on-line attraverso Porta Futuro , il nuovo servizio della Provincia. E' necessario per ora recarsi a Porta Futuro e richiedere login e password. Ricevute le credenziali di accesso ci si può candidare a tutte le offerte di lavoro proposte dai Centri per l'Impiego direttamente on-line. Per i cesti natalizi la grande distribuzione prevede alcuni addetti preposti al confezionamento in capo al reparto gastronomia. contatta l’agenzia

Intanto, la Provincia di Roma sta sperimentando procedure di candidatura online attraverso il nuovo servizio Porta Futuro Per ricevere le credenziali di accesso, per ora è necessario recarsi personalmente presso la sede di Porta Futuro, in Via Galvani n. 108. Una volta in possesso di login e password, lavoro offerte roma si può scegliere a quale offerta candidarsi on line. Negozi e catene commerciali, a un mese dal Natale, stanno già cercando addetti alla vendita, commesse ,cassieri, promoter , animatori e molte altre figure professionali per supportare l’incremento del lavoro per via delle feste di Natale e Capodanno.

Nessun commento:

Posta un commento