martedì 3 dicembre 2013

Come Investire Oggi I Migliori Consigli Per Fare Soldi

Sicuramente in quest'era della comunicazione e di internet il migliore investimenti in assoluto è quello basato sulla conoscenza, quando si ha la consapevolezza e la mentalità dell'investitore allora si possono affrontare investimenti dell'oggi senza tentare la sorte e rischiare di commettere errori stupidi. Per fare questo bisogna fare un lavoro su se stessi, e raggiungere la giusta comprensione e per questo consiglio la lettura approfondita di alcune guide che trattano i tipi di investimenti e lavori di oggi tra cui Lavorare in Franchising che aiuta a comprendere un nuovo modo di lavorare e offrire servizi.

Non esistono investimenti sicuri, nemmeno il conto deposito oggi si può definire più sicuro, anche in questo strumento esistono dei rischi. Certo il conto deposito, conto bancario che offre un tasso più alto rispetto al conto corrente online quello tradizionale, è tutelato dal Fondo Interbancario di Tutela dei depositi fino a 100mila euro. Ma spesso dietro agli alti tassi offerti si nasconde la difficoltà della banca. Vedi il conto deposito di Banca Marche, Banca Carige che fino a qualche tempo fa offrivano tassi superiori alla media E guarda in quale situazione si trovano questi due istituti di credito.

Fa parte del trading online di ultima generazione molto facile da gestire. Oggi risulta essere uno dei prodotti finanziari più in crescita, l’investitore ha il 50% di probabilità di guadagnare di perdere, l’investimento minimo per aprire un conto è di solo 100 $ con Any Option di 250 $ con qualsiasi altro broker online. Potenzialmente si possono raggiungere profitti dell’ 85% (con 24option ), in realtà sono in pochi a guadagnarci. Il difetto più grande di questo prodotto è che è strutturato come un gioco d’azzardo e, nella maggior parte dei casi, il trader si fa ingolosire dai facili guadagni. Questo diventa quasi sempre un pericoloso effetto boomerang per l’investitore.

Fa parte del trading online di ultima generazione molto facile da gestire. Oggi risulta essere uno dei prodotti finanziari più in crescita, l'investitore ha il 50% di probabilità di guadagnare di perdere, l'investimento minimo per aprire un conto è di solo 100 $ con Any Option di 250 $ con qualsiasi altro broker online. Potenzialmente si possono raggiungere profitti dell' 85% (con 24option ), in realtà sono in pochi a guadagnarci. Il difetto più grande di questo prodotto è che è strutturato come un gioco d'azzardo e, nella maggior parte dei casi, il trader si fa ingolosire dai facili guadagni. Questo diventa quasi sempre un pericoloso effetto boomerang per l'investitore.

Oggi il modo più sicuro per investire è costituito dall’oro fisico (monete lingotti). I mercati azionari sono tutt’ora instabili e non hanno realmente valore, variano a seconda dei discorsi dei politici,se un altro crollo della borsa si dovesse verificare le vostre azioni in società minerarie crollerebbero di conseguenza. Gli ETFs sono certificati di possesso di oro emessi dalle banche, in caso di profonda crisi non potete essere sicuri che le banche abbiano a disposizione l’oro fisico da voi depositato, non dimentichiamoci infatti che la crisi attuale è causata in maggior parte dagli abusi commessi dalle banche.

Un Euro debole farebbe crescere ancora di più l’export e l’economia tedesca, oltre che fare tirare il fiato ad economie votate all’export come quella Italiana e Irlandese. Ciò potrebbe accelerare l’inflazione, già al 2,5% ovvero sopra i parametri del Patto di stabilità. La Banca Centrale Europea cosa farebbe? La sua missione principe è quella di tenere l’inflazione sotto il 2%, e una stretta monetaria imporrebbe più disciplina e rigore nei conti pubblici nei paesi dell’area Euro. Bisogna però considerare che nel contesto attuale una politica monetaria restrittiva, volta a frenare l’inflazione, metterebbe a rischio la crescita economica, e con questa la tenuta dei conti pubblici dei paesi dell’area Euro.

Fino a qualche anno fa il mattone era l’investimento prediletto dagli Italiani. Non siamo solo un popolo di proprietari di case (circa 8 italiani su 10 hanno la casa di proprietà), ma siamo un popolo che, almeno fino a qualche anno fa, credeve fermamente che acquistare un immobile per poi affittarlo rivenderlo dopo qualche anno, potesse essere la migliore forma di investimento per far crescere i propri risparmi e metterli al riparo dall’inflazione. Oggi tutto è cambiato, le ultime manovre finanziarie hanno colpito pesantemente gli immobili e le rendite che ne derivano. Siamo ancora sicuri che affittare una casa possa darci rendimenti superiori ad un titolo di stato?

IMU e cedolare secca sugli affitti stanno spiazzando i compratori abituali di casa e anzi stanno portando sempre più famiglie a mettere sul mercato le loro seconde (e terze, per i più fortunati!) case. Se acquisto un immobile in questo momento sono proprio sicuro che il suo valore aumentarà nel corso dei prossimi anni (quello che è avvenuto fino a ieri) cosicchè possa rivenderlo ottenendo un congruo guadagno in conto capitale? E se acquistassi un immobile al solo scopo di affittarlo? Mi darebbe quel rendimento “atteso”, al netto delle varie tasse sulle rendite da affitto e dai costi di ordinaria e straordinaria manutenzione?

Nessun commento:

Posta un commento