domenica 15 dicembre 2013

Come E Quanti Soldi Investire?

Nulla vieta agli investitori di sostituire l’esposizione ai singoli titoli azionari con ETF ad alto dividendo del mercato Europeo e Statunitense (su Borsa italiana se ne possono trovare molti; il team di Advise Only ha di recente pubblicato una scheda tecnica sull’ Spdr S&P Euro Dividend Aristocrats Etf – la potete trovare accedendo al sito nella sezione Tutto Etf / Tutto Notizie). Si tiene oggi a Roma l’ottantottesima Giornata Mondiale del Risparmio e come ogni anno Acri – associazione di Fondazioni e Casse di Risparmio – alla vigilia della manifestazione ha presentato i dati dell’indagine “ Gli italiani e il risparmio

Il settore finanziario ha un ruolo fondamentale sia nell’economia che nella scelta dei mercati in cui investire Da quando è scoppiata la crisi dei mutui subprime e poi la crisi del debito della zona euro, il legame profondo e distorsivo che esiste tra banche, titoli di Stato e rischio sistemico ha fortemente penalizzato l’intero settore finanziario (per lo più banche ed assicurazioni), che ancora ad oggi si trova ben al di sotto del valore pre-crisi (-40%) in Europa c’è effettivamente un problema di sofferenza dei crediti (almeno rispetto agli USA), inoltre il settore ha un peso sulla performance dell’indice stesso da non sottovalutare (21% vs 17%);

Grazie a Matteo Lombardo , utente attivo e apprezzato della Community di Advise Only (chiedetegli pure il collegamento) sono riuscito a recuperare il peso dei titoli finanziari sull’indice di riferimento (in base alla capitalizzazione) per ogni singolo Paese e l’ho poi messo a confronto con i crediti in sofferenza effettuata in collaborazione con Ipsos. L’indagine è stata svolta nella settimana a cavallo tra settembre e ottobre, tramite interviste telefoniche. Sono state svolte circa mille interviste presso un campione rappresentativo della popolazione adulta italiana. Una signora ultranovantenne, vedova e figlia unica, ha un figlio unico di circa 70 anni, il quale, a sua volta, ha una figlia unica di 40 anni.

Tra le questioni affrontate ci sono il futuro dell’economia personale e nazionale, i consumi, il risparmio e il modo di investirlo. Di seguito alcuni dei dati per noi più interessanti COME INVESTONO GLI ITALIANI - Nell’infografica che segue trovate le preferenze degli italiani per quanto riguarda l’investimento dei propri risparmi. Nel riquadro principale potete vedere come sono cambiate le preferenze dichiarate dal 2006 al 2012; nella colonna di destra la composizione reale del portafoglio medio nel 2011 e nel 2012. Quand’era ancora in vita la signora decide di donare la metà del suo appartamento alla nipote, mentre l’altra metà rimane a lei.

I dati che a prima vista sembrano i più rilevanti sono la continua e marcata flessione della preferenza per l’investimento immobiliare, passato dal 70% delle preferenze nel 2006 al 35% nel 2012; la crescita di chi ritiene ideale l’investimento in strumenti sicuri - come l’investimento in posta, in obbligazioni e in titoli di stato – e di chi preferisce mantenerli in forma liquida in conti correnti e libretti di risparmio, e altri strumenti simili; mentre rimane costante la percentuale di chi ritiene l’investimento azionario quello da preferire. Ma si può investire oggi in immobili ? Intendo investire e guadagnare, vista la crisi, l’IMU, le banche che non concedono mutui?

La risposta è sì. Certo è più facile portare a casa dei profitti quando il mercato cresce ed i prezzi aumentano, ma ricordate sempre che nei momenti più difficili, chi sa risolvere i problemi trova ottime possibilità di fare affari. Purtroppo la vita non è infinita e la novantenne un anno e mezzo fa viene a mancare, lasciando in eredità al figlio la sua metà di appartamento. Decidiamo di evitare le agenzie e di rivolgerci direttamente a commercialisti, avvocati, notai e altri professionisti da noi conosciuti, i quali a loro volta hanno contattato altri colleghi clienti.

Il figlio rinuncia all’eredità in favore della figlia quarantenne che possiede già l’altra metà. La figlia quarantenne, però, ha perso il lavoro e vuole avviare un’attività imprenditoriale insieme al suo compagno, pensa perciò di vendere (in fretta) l’appartamento e di ricavare così i soldi per lo start up. Le agenzie che lei contatta le dicono che, senza la possibilità di avere un mutuo, la vendita è praticamente impossibile, così lei prova a venderlo da sola per mesi e abbassa anche il prezzo, ma non avendo i canali giusti non riesce a trovare un acquirente. È sull’orlo di una crisi di nervi. Per noi invece può essere un buon investimento

Nessun commento:

Posta un commento